Crea sito

AMBIENTE

L’Aquila: M5S, lo spettacolo indegno dei rifiuti

Lo spettacolo indegno che la nostra città rischia di offrire ai turisti richiamati dalla Perdonanza Celestiniana causa presenza di ingenti quantità di rifiuti abbandonati in varie aree del capoluogo  e nelle vicinanze dei cassonetti ancora presenti nelle periferie è figlio principalmente di una disattenta e disorganica politica ambientale attuata da parte dell’amministrazione comunale oltre che a comportamenti censurabili di alcuni cittadini. L’aumento delle tasse sui rifiuti non ha portato nessun beneficio per gli utenti ulteriormente tartassati, basti pensare che per il ritiro dei rifiuti ingombranti permangono le lamentele di tempi di attesa oltremodo lunghi. Mentre l’attuale area di ricezione rifiuti ingombranti ubicata presso i locali dell’AMA a Pile è visibilmente al limite del collasso, non si ha ancora nessuna confortante notizia sull’entrata in esercizio della nuova piattaforma ecologica di tipo “A” con stazione ecologica annessa prevista presso il capannone di proprietà dell’A.S.M. SpA di  Bazzano. Solo poco più di un anno fa (il 26 giugno 2014) il primo cittadino, l’amministratore delegato dell’ASM e l’assessore regionale all’ambiente Mazzocca festeggiavano in pompa magna il taglio del nastro per l’avvio dei cantieri per la realizzazione delle sopracitate opere, interventi che a detta dei diretti interessati dovevano essere realizzate entro il primo trimestre del 2015 e sarebbero servite a intercettare il flusso di raccolta differenziata, ancora ben al di sotto di quanto previsto dalle normative vigenti, nonché a incentivare la raccolta di RAE e altri materiali. Interventi peraltro già finanziati da parte del Comune di L’Aquila e della Regione Abruzzo, per un importo di circa 1.957.142,86 euro ma che al momento non vedono ultimazione e non se ne conoscono le cause. Oltre al danno di immagine offerto ai visitatori per la presenza di rifiuti ingombranti abbandonati, il ritardo nella realizzazione di tali impianti non può non avere che riflessi negativi sulle tasche dei cittadini aquilani visto che su di essi non potranno non gravare i costi che devono essere sostenuti per l’affitto delle attuali aree dall’AMA presso il deposito di Pile concesse alla società ASM. Sempre in riferimento alla ASM Spa, si rileva che nella apposita sezione del sito web della società, sotto la voce Amministrazione Trasparente, l’ultimo bilancio consultabile della società è quello relativo all’anno 2012. Infine non può non destare preoccupazione ed essere lasciato cadere nel vuoto quanto recentemente segnalato dalle varie sigle sindacali sul mancato rispetto degli accordi da parte dell’azienda. Sollecito l’amministratore delegato dell’ASM SpA dott. Cordera e il sindaco di l’Aquila a fornire ai cittadini aquilani con l’urgenza del caso i chiarimenti su quanto sopra rappresentato.

 

L’Aquila Meet Up

Beppe Grillo

Movimento 5 Stelle

RIFIUTI L'AQUILA 3 RIFUTI L'AQUILA 1 RIFIUTI L'AQUILA 2

Le cose che nessuno vi dice: l’argento colloidale, il migliore tra gli antibiotici e peraltro senza effetti collaterali

Le cose che nessuno vi dice: l’argento colloidale, il migliore tra gli antibiotici e peraltro senza effetti collaterali

argento colloidaleL’argento è un potente antibiotico naturale usato per migliaia di anni. Le proprietà mediche dell’argento erano già conosciute ai tempi dell’antica Grecia. Si era notato che nelle famiglie in cui si mangiava utilizzando utensili in argento, ci si ammalava difficilmente e le infezioni erano rare. Questa conoscenza si è tramandata tra Re, Imperatori, Zar,

Sultani, tra i loro familiari e tra i membri di corte. Si mangiava su piatti d’argento, si bevevo da coppe d’argento, si utilizzavano posate in argento, il cibo veniva conservato in contenitori d’argento e, nel tempo, delle piccole quantità d’argento si mescolavano ai cibi. Dopo una o due generazioni, i benefici dell’argento rendevano praticamente immuni a qualsiasi malattia infettiva. Questi lignaggi reali venivano chiamati “Sangue blu” per la caratteristica tinta bluastra del loro sangue dovuta alle tracce minime di argento puro. La comune gente dal sangue rosso, invece, mangiava da piatti di terracotta utilizzando utensili di ferro e si ammalava spesso, mente i reali non erano soggetti amalattie infettive, addirittura fin dal concepimento. L’Argento Colloidale veniva utilizzato comunemente in America dalla fine del 1800 sino al 1938 e veniva prescritto per una grande varietà di malattie e infezioni. A suo tempo non era disponibile nessuno degli antibiotici in uso oggi e l’Argento Colloidale era utilizzato praticamente per tutto.
Jim Powel scrisse nella rivista Science Digest (marzo 1978) :
“Grazie ad illuminate ricerche, l’argento sta emergendo come una meraviglia della moderna medicina. Un antibiotico può eliminare FORSE una mezza dozzina di organismi nocivi, mentre l’argento ne uccide circa 650. Non si sviluppa resistenza. Inoltre l’argento è praticamente non tossico”
L’Argento Colloidale è atossico per mammiferi, rettili, piante e tutte le forme di vita che non siano monocellulari. Per le forme di vita primitive come microrganismi, l’argento è tossico come i più potenti disinfettanti chimici. Non c’è alcun organismo nocivo che possa vivere in presenza di anche minuscole tracce di semplice argento metallico. Le forme di vita monocellulari utilizzano infatti dei processi chimici diversi: il metabolismo dell’ossigeno. Ed è questa la loro debolezza. La semplice presenza dell’Argento Colloidale in prossimità di qualsiasi virus, fungo o batterio patogeno monocellulare, andrà a interromperne il metabolismo enzimatico dell’ossigeno, anche detto polmone chimico, causandone soffocamento e morte nell’arco di sei minuti; a quel punto il sistema immunitario, quello linfatico e depurativo si occuperanno dell’espulsione. Tutti gli altri antibiotici di sintesi sono efficaci soltanto su cinque o sei tipi di germi, sempre che un particolare ceppo non sia diventato resistente. Ci sono casi di germi che hanno sviluppato resistenza a tutti gli altri antibiotici mentre, in sei minuti, l’Argento Colloidale debella qualsiasi germe monocellulare. Il funzionamento dell’Argento Colloidale è così veloce che l’agente patogeno non ha il tempo di mutarsi in un ceppo resistente. Non si è a conoscenza di alcun agente patogeno, o suo ceppo derivato, che sia mutato in una forma resistente all’argento in varie migliaia di anni. Il tempo necessario alla più veloce delle divisioni cellulari supera abbondantemente i 6 minuti in cui l’Argento Colloidale elimina qualsiasi forma di vita monocellulare che sia vegetale o animale e, pertanto, non è possibile che si sviluppi un ceppo resistente.
Abbiamo riscoperto che l’argento elimina i batteri, un fatto noto da secoli… ma con la scoperta degli antibiotici gli usi dell’argento come antibiotico sono stati abbandonati.- Dr. Robert O. Becker, M.D.
I benefici iniziano ad una settimana dall’inizio dell’assunzione; dal settimo giorno l’Argento Colloidale si accumulerà nei tessuti in una concentrazione minima che va da cinque a sette parti per milione (5-7 ppm). Questa è la concentrazione efficace minima. I tessuti del corpo in cui è presente l’Argento Colloidale in una quantità che va da 5 a 7 parti per milione (5-7 ppm) saranno liberi da virus, funghi e batteri.
L’Argento Colloidale è l’unico antibiotico conosciuto che elimina tutti i tipi di virus, funghi e batteri. L’Argento Colloidale è altresì l’unico antibiotico totalmente innocuo per il corpo. E’ un rimedio per le infiammazioni e per le infezioni, aiuta a rinforzare le naturali difese del corpo (quando preso giornalmente), è efficace contro parassiti, infezioni, influenza, fermentazione.
Tra gli usi documentati del trattamento dell’argento: acne, artrite, ustioni, avvelenamento del sangue, cancro, candida albicans, congiuntivite, cistite, difterite, diabete, dissenteria, eczema, fibrosi, gastrite, herpes zoster, impetigine, infiammazione della cistifellea, infezioni da lieviti, infezioni oftalmiche, infezioni dell’orecchio, infezioni alla prostata, infezioni da streptococchi, influenza, problemi intestinali, leucorrea, reumatismi, riniti, seborrea …
Può essere preso per via orale, messo su una garza o cerotto e applicato direttamente su tagli, graffi, ferite aperte, ustioni, porri e verruche o usato su acne, eczema e irritazioni della pelle. Si possono fare gargarismi, mettere gocce negli occhi, utilizzare per irrigazioni vaginali, anali. Non si conoscono effetti collaterali o tossicità.
Inoltre l’Argento Colloidale depura l’acqua in modo eccellente (uno o due cucchiaini di Argento Colloidale per ogni 4 litri di acqua).
L’Argento Colloidale agisce cataliticamente e pertanto non reagisce chimicamente con i tessuti del corpo. Va ad influenzare i tempi o l’insorgere di una reazione che potrebbe ancora non essersi manifestata o che si sarebbe manifestata in modo diverso in assenza di questo catalizzante. Assumere giornalmente l’Argento Colloidale è come avere un secondo sistema immunitario. Allevia il carico del naturale sistema immunitario corporeo ed è efficace nel debellare le tante infezioni presenti nel corpo.
Il termine colloide d’argento indica una soluzione di particelle finissime di argento puro in sospensione in acqua distillata. Le particelle di argento hanno dimensioni inferiori a 0.005-0.015 micron. Gli ingredienti utilizzati sono: Acqua purificata, de-ionizzata, distillata, neutralizzata, bilanciata con strutture piramidali, con memoria zero. Ag puro 99.9999. Non è utilizzato alcun additivo chimico. L’utilizzo di acqua vibrazionale ne accresce moltissimo l’efficacia e ne espande il campo di utilizzo.
La dose consigliata è una quantità pari a due cucchiaini al giorno, ma non si deve mai usare cucchiai o utensili in metallo in quanto il prodotto non deve venire a contatto con metalli. L’Argento Colloidale va conservato nella confezione di acquisto (bottiglia di vetro scuro), lontano da apparecchiature elettriche. Non refrigerare e non congelare. Deve stare riparato dalla luce.
CHI USA L’ARGENTO COLLOIDALE?
– In Canada, Svizzera ed USA i medici utilizzano vari tipi di argento per curare molteplici infezioni.
– Negli USA l’argento è usato nella chirurgia delle ossa.
– Naturopati e Omeopati usano l’Argento colloidale per il 70% degli ustionati gravi.
– Anche nella Medicina Cinese, nell’Ayurveda e nell’omoepatia i terapeuti usano regolarmente l’argento nei loro trattamenti.
– In Svizzera i biochimici stanno studiando la capacità dell’Argento di interrompere la replicazione delle cellule HIV (AIDS) nei vari stadi.
– La NASA utilizza un sistema di purificazione dell’acqua con argento sugli space shuttle, la stessa cosa la fanno i russi.
– Le compagnie aeree Air France, Alitalia, British Airways, Canadian Pacific, Japan Air Lines, KLM, Lufthansa, Olympic, Pan Amaro Svedese, SAS e Swissair utilizzano filtri d’acqua in argento per circroscrivere le infezioni batteriche.
– L’argento viene utilizzato spesso nelle piscine al posto del cloro (che comunque si è dimostrato tossico!).
– Aziende giapponesi usano l’Argento per rimuovere assido cianidrico e nitrico dall’aria.
Non esistono effetti collaterali all’uso dell’argento colloidale, ma E’ MOLTO IMPORTANTE aggiungere in contemporanea all’alimentazione, fermenti lattici per compensare la distruzione di batteri simbionti.
E’ molto importante notare che, a differenza dell’antibiotico tradizionale, l’argento non indebolisce il sistema immunitario ma, al contrario, lo rinforza. Questi dati scientifici sono stati ottenuti negli USA e sono reperibili tramite motore di ricerca su innumerevoli siti Internet.
fonte: http://www.alkaemia.it/alkaemia_parla_antibiotico.php